martedì 11 agosto 2009

Ermetica mente: Ora et malora.

Il lavoro nobilita l’uomo?
Chiunque creda a una fesseria del genere
si merita la condanna a cinque anni di helpdesk forzato.


Corollario Clearmind:
Se guardi nell’abisso della pochezza del cliente
l’abisso guarda in te.

Corollario Darkmind:
Se l’abisso guarda in me:
oh, tipo, cazzo ti guardi?

17 commenti:

Scritto in Grassetto ha detto...

Roftl!

Anonimo ha detto...

hemm mi par di capire che qualcuno qui ha bisogno di qualche SECOLO di ferie!!!
pepe.

Furfi ha detto...

@pepper sono ANNI che penso che tu li dentro sia sprecato, settimana scorsa ho sognato che lavoravi per una ONLUS....sogno premonitore?

Claudio dei Norma ha detto...

Onlus al contrario è SUL NO. Esattamente come vive Peps.

Digó János ha detto...

"le travail c'est la santé, ne rien faire c'est la garder" come si suol dire dalle mie parti.

peppermind ha detto...

SiG: *__*

@Pepe: Si nota?
Probabilmente dovrebbero rapirmi e portarmi in un fienile, come ai bei vecchi tempi...

@Furfi: CHIUNQUE è sprecato per lavorare all'Helpdesk... comunque grazie per il sogno, troppo buona :P

@Claudio: Hai voja... a volte anche sul Po, altre sil mo mo, e via così...

@Janos: Mh... credo di aver capito, ma se mi traduci è meglio.
Tipo: lavorare è da santi, ma poltrire è da sani?

gap ha detto...

ecco, no..
io sono sempre stato per la versione con "debilita"..

lise.charmel ha detto...

a me quella frase fa sempre pensare ad "Arbeit macht frei" che tutti ben conosciamo ahimè

VicKy ha detto...

Quoto gap: debilita assai :D

E, comunque, per amor di semantica, la frase si riferisce esplicitamente all'UOMO, la donna non mi sembra venga nominata...
uhm, mi sono fatta fregare tutto questo tempo con la storia dell'uomo in quanto genere umano o con la storia della parità dei sessi?

...cmq mi sono fatta fregare, e alla grande!

P.s. eppure Pepper, un lato positivo c'è: se non avessi lavorato all'helpdesk non avresti mai incontrato e scritto di certi personaggi in situazioni surreali ... vuoi mettere? Come facevamo senza le puntate di Quarkettoes? Mi dirai, invece, che dovrebbero raddoppiarti lo stipendio!

peppermind ha detto...

@gap: Mi sembra "fair enough", come dicono gli inglesi...

@Lise: ottima intuizione!

@Vicky: rido. Mi pare giusto, dopo tutte queste discriminazioni, ottenere qualche vantaggio.

Digó János ha detto...

No, no, più o meno la traduzione sarebbe: "il lavoro è la salute, non far nulla è mantenerla [la salute]".
Ma non avevi studiato francese? ;-)

peppermind ha detto...

@Janos: dici bene, "avevo". Mi ricordo poco... certo che santé=salute potevo ricordarmelo, eh.

Claudio dei Norma ha detto...

Devo svegliarmi tra poco, non riesco a scrivere e bevo, quindi se rompo i coglioni, almeno stasera voglio comprensione. O la Bolla Papale, quella papale papale, tipo "faccio quello che cazzo me pare".
Nel fil rouge, l'Italia gioca il giolli. Quale lavoro, Pepster?
E poi, a settembre sei a Milano? Potremmo organizzare un'imbarcata di due, tre giorni e trovare il tempo di guardarci negli occhi.
No sfisiolinamenti.
Che dici?

Giangidoe ha detto...

Il lavoro non nobilita l'uomo. Semplicemente, lo distrae dalla morte e dalla disperazione.

Si, lo so, potrebbe vagamente sembrare che io in questo periodo sia in una fase di pessimismo cosmico...

VicKy ha detto...

Ahaha... mio fratello mi ha anticipato! Proprio un paio di sere fa parlavo con lui dell'ipotesi di passare un paio di giorni a Milano e approfittarne per incontrarci de visu.

Poi, però, mi è venuta in mente l'idea di trovare il numero e chiamarti all'helpdesk. Chiedere del Dr.StranoLivore e dirti:"Ma è possibile che mentre sfreccio con il Suv, il mio TomTom, connesso alla linea ADSL del blackberry, non mi garantisce copertura sotto i tunnel?!! Ma che diavolo di servizio offrite a noi che PAGHIAMO?!" e poi:"Salve, sono la VicKy (che da voi si usa l'articolo..., perché poi, boh?!), con chi ho il piacere di parlare?"
:D

marlene ha detto...

E' un paradosso associare l' idea di un abisso a quella di pochezza.
Abisso è una parola eccitante anche solo a nominarla, ti fà pensare a qualcosa di oscuro e sconosciuto e come tale ci spaventa. Pensare alla pochezza mi crea nella mente un' immagine desertica con una luce accecante...

peppermind ha detto...

@Claudio: Ma certo che sì!
Io forse me ne vado per una settimana, ma forse no, chi lo a, ma il resto di september i'm here!

@Giangi: Be', depresso o no, dai da pensare.
Il lavoro come nuovo dio, o nuovo ideal romantico.
Rifletto.

@VickY, come detto a Claudio: ben volentierone vi incontrerei!
Per quando riguarda il DrStranoLivore c'è il rischio che ti risponda "attendi, ti stiamo facendo triangolare dal satellite, poi sarà tutta questione di ultimi attimi d'esistenza."
:P

Marlene: sì forse, a livello di concetto sono opposti... però "abisso" nel senso che è senza fondo, non pare esserci limite a questa pochezza.